COMUNICATO STAMPA
15 Maggio 2019

G.A.M. Team combatte al Saini, una partita in salita quella con lo Sporting Club Milano 2 conclusa 9 a 7.

Primo tempo in equilibrio a Milano, con la squadra di casa che passa in vantaggio, la risposta di Paolo Sedaboni, il nuovo vantaggio meneghino e il pari di Lechi, si va a riposo sul 2 a 2. Nel secondo tempo è G.A.M. Team a passare in vantaggio con Frassoni, il goal del pareggio fa discutere la panchina biancoazzurra, Nicotra segna il 3 a 3 dopo la campanella dei 30″, ma l’arbitro Visconti assegna il punto, il periodo si chiude di nuovo in pareggio. Nel terzo tempo i milanesi allungano il passo, i ragazzi di Guerrato ripartono con l’amaro in bocca, al goal del 4 a 3 risponde prontamente Boccali a riportare in carreggiata la squadra, poi il vantaggio dei padroni di casa ad opera di Federici con cui termina il tempo: 5 a 4. L’ultima frazione di gioco si apre con una doppietta meneghina a cui risponde il goal di Saviano, poi di nuovo doppietta dei padroni di casa e doppia risposta ad opera di Lechi e di nuovo Saviano, la partita termina 9 a 7.

Coach Guerrato segue la partita a bordo vasca.

Matteo Guerrato riassume così l’incontro:
“Una partita equilibrata, nonostante le decisioni arbitrali discutibili, il goal a tempo scaduto del secondo tempo ci ha scoraggiati, la partita andava chiusa nel terzo tempo, potevamo essere più incisivi in attacco, in difesa nel quarto tempo abbiamo preso goal che non dovevamo prendere, sia sul centroboa che in contropiede, sicuramente anche a causa della fatica. Non ha convinto l’estremo difensore, ma la storia del numero uno G.A.M. Team è stata travagliata per tutta la stagione, dopo l’abbandono di Moratti abbiamo trovato in Schiavo un’ottima alternativa, in quest’ultima non era disponibile e tra i pali è tornato Modolo dopo una lunga assenza, ma il suo digiuno si è fatto sentire.”

Marcatori G.A.M. Team: Saviano 2, Lechi 2, Frassoni 1, Boccali 1, Sedaboni 1.


Under15 in azione al Palablu di Travagliato contro Metanopoli.

L’Under-15 ha invece ospitato tra le acque del Palablu il Metanopoli, società prima in classifica, un team tecnicamente fisicamente ben preparato. Primo tempo leggermente sottotono, fase di studio, giocata bene e conclusasi però in passivo sul 4 a 2. Nel secondo tempo buona reazione e partita giocata più che bene con i ragazzi di Subri che agguantano il pareggio e lo mantengono fino a fine secondo tempo, prima 4 a 4 e poi 5 a 5. Anche il maltempo rende difficile la partita, la bufera di grandine che si abbatte sul Palablu copre i fischi dell’arbitro e rendendo difficile la comunicazione tra giocatori e allenatori, l’arbitro Ricciardi sospende per qualche minuto la partita. Alla ripresa del gioco la concentrazione è calata e Metanopoli cambia passo chiudendo con un parziale di 0 a 5 che taglia le gambe ai biancoazzurri, spossati da una partita condotta ottimamente fino alla fine del secondo tempo in cui hanno tenuto testa ai leaders di classifica e al loro intensissimo pressing. Nel quarto tempo giocano forze nuove da entrambe i lati del campo, G.A.M. Team ha una piccola reazione e chiude il match sull’8 a 14.

Coach Subri difende il buon gioco espresso dai suoi ragazzi:
“Abbiamo gestito ottimamente il gioco in difesa con un pressing ben orchestrato e molti contropiedi. In attacco abbiamo fatto dei buoni tagli e liberato i tiratori correttamente, la squadra ha ben recepito il lavoro fatto in allenamento, da migliorare però al centro. Sapevamo fin dall’inizio che avremmo affrontato una squadra atleticamente ben preparata, e che avremmo difficilmente retto quattro tempi al loro ritmo. Se avessimo giocato così in occasione di partite più abbordabili avremmo forse avuto un percorso più agevole

Marcatori G.A.M. Team: Musatti 3, Bianchetti M. 2, Zambelli 1, Zuelli 1, Bianchetti G. 1.

COMUNICATO STAMPA
13 Maggio 2019

L’edizione 2019 della Mediterranean Cup, già Coppa COMEN, si svolgerà a Bourgas, in Bulgaria, dal 21 al 23 giugno e sarà riservata ai nati 2003/04 (maschi) e 2005/06 (femmine). Nominata la nuova commisione tecnica della COMEN con Walter Bolognani nel ruolo di Coordinatore; Denis Cadon (FRA), Petros Arestis (CYP), Rika Finkler (ISR), David Bonello (MLT), Ilias Malamas (GRE) e Santiago Barreda (ESP) gli altri membri della commisione.

G.A.M. Team comincia ad avere una sua storia nella Mediterranean Cup, il primo talento a potersi esprimere su questo importante palcoscenico internazionale fu nel 2014 Cesare Bai, in Israele a Netanya, l’anno seguente, 2015 è stata la volta di Matteo Lamberti ad Alessandropoli, in Grecia, in una edizione vinta dagli azzurrini, quindi all’ultima edizione, solo un anno fa, nel 2018 hanno partecipato ben due atlete:
Alessia Ossoli e Noemi Lamberti, conquistando due medaglie d’oro in una formazione italiana ha
vinto da padrona a Limassol (Cipro) ed è tornata a casa con 45 medaglie; L’oro di Noemi arriva dalla 4×200 stile libero, nuota 2’08,91, in compagnia di Nicole Ricci, Chiara Fontana e Carlotta Scarpitti, la formazione italiana chiude davanti a tutti, medaglia d’oro e folla in visibilio per un 8’30,50 spettacolare. Alessia Ossoli è d’oro nei suoi 800 stile libero in cui demolisce il proprio personale e chiude, con un ultimo cinquanta strepitoso, in 9’00”75 (precedente 9’15”52).

Per l’edizione 2019 di Bourgas, il tecnico responsabile della nazionale giovanile di nuoto Walter Bolognani in accordo con il dt Cesare Butini e con la commissione tecnica ha quindi divulgato la formazione degli azzurrini partecipanti alla manifestazione bulgara, sono in tutto ventisei, tra loro, per G.A.M. Team, Alice Uberti:

Alice Uberti

Alice Uberti, giovane talento G.A.M. Team, parteciperà alla Mediterranean Cup di Bourgas in Bulgaria.

FEMMINE: Marina Cacciapuoti (Olimpic Napoli), Benedetta Pepe Pugliese (Piscine San Vincenzo), Giada Gorlier (RN Torino), Virginia Consiglio (Andrea Doria), Giulia Zambelli (President Bologna), Nicole Santuliana (Leosport), Grazia Bianchino (Piscine San Vincenzo), Dana Caterina Radwan (Gestisport), Benedetta Scalise (Stelle Marine), Giulia Vetrano (CN Nichelino), Matilde Biagiotti (FlorentiaNC), Sofia Amati (Sport Village), Alice Uberti (G.A.M. Team);
MASCHI: Matteo Oppioli (Gens Aquatica), Samuele Martelli (H. Sport), Raffaele De Simone (AN Caserta), Giovanni Gallina (Zeus Lab Montebelluna), Christian Dentico (CUS Bari), Alex Sabattani (Imolanuoto), Ettore Nanetti (Gymansium), Matteo Betti (Nuoto Livorno), Davide De Paolis (Gestisport), Filippo Rinaldi (Genova Nuoto My Sport), Riccardo Ferri (SN Grosseto), Alessandro Montanari (Swim Pro SS9), Piero Rosi (Coopernuoto).

Il curriculum di Alice Uberti è davvero interessante, ai recenti Campionati Italiani Giovanili di Riccione ottiene un bouquet completo di medaglie, la soddisfazione più grande nei 200 Stile Libero, il suo strepitoso 2’03,50 è il Record dei Campionati e vale il Titolo Italiano Giovanile, nei 200 misti ha nuotato il suo meglio in 2’19,80 conquistando l’Argento e nei 100 Stile Libero alla piastra si è guadagnata il Bronzo in 58,80.

In bocca al lupo quindi al giovane talento bresciano che difenderà il tricolore anche per G.A.M. Team, come sempre, seguiremo la sua avventura.

COMUNICATO STAMPA
8 Maggio 2019

Weekend da dimenticare per la pallanuoto G.A.M. Team, la prima squadra perde 11 a 5 contro lo Sporting Lodi, una delle squadre più forti del campionato.

La partita si mette male sin da subito, un rigore contro, sacrosanto per render onore all’arbitraggio, a soli 29 secondi dall’inizio del match mette subito G.A.M. Team in condizione di svantaggio, 2 goal con l’uomo in  meno in contropiede frutto di nervosismo e disattenzione affondano l’umore bresciano e il botta e risposta tra Carpantanos e Sedaboni chiude il primo tempo 4 a 1. Nel secondo tempo la partita si raddrizza, ma il gap di tre goal resta, all’inizio del terzo tempo si presenta l’occasione per il 6 a 4, Sporting Lodi ferma pesantemente l’azione, l’arbitro lascia correre, Di Rocco protesta e viene espulso, resta il rammarico per un gioco nervoso che poteva essere tenuto a bada meglio con qualche fischio in più sui falli semplici da parte dell’arbitro. Il resto della partita è occupato dal sopravanzare dello Sporting Lodi che sfrutta bene la superiorità e dai biancoazzurri che tentano di resistere, la partita termina 11 a 5. Menzion d’onore per Boccali che si distingue in attacco e firma un goal capolavoro applaudito a lungo anche dagli avversari, un tiro da lontano che centra il sette.

Cristian Boccali, di un goal capolavoro a Lodi.

I biancoazzurri colpiti al cuore sin dai primi minuti di gioco hanno risposto timidamente, riuscendo ad evitare la disfatta, troppo poco per digerire un match partito con il piede sbagliato, molti gli spunti di riflessione che coach Guerrato riassume così:

“Lo Sporting Lodi è una squadra ostica, fisicamente più preparata di noi, abbiamo giocato con le nostre armi. Archiviamo questa sconfitta, ma prendiamo atto degli errori, alcune situazioni di uomo in meno potevano essere gestite meglio, sui contropiedi serve maggiore attenzione, su questo lavoreremo in allenamento. Sabato prossimo sarà l’ennesima sfida difficile, SC Milano Due ha i nostri stessi punti ed è una squadra ben preparata, dovremo esserne all’altezza.”

Marcatori G.A.M. Team: Di Rocco 2, Sedaboni 1, Gosio 1, Frassoni 1.


Coach Subri sprona l’Under15 nella difficile partita contro il Campus Team.

Anche l’Under15 passa un brutto weekend, in casa al Palablu di Travagliato contro il Campus Team di Pavia, i ragazzi guidati da Davide Subri partono male, lasciando troppi spazi agli avversari, dopo una burrascosa fase di assestamento riescono però ad organizzare una buona difesa. Nel secondo tempo la reazione dei biancoazzurri che trovano un paio di gol in mezzo ad una sassaiola di tiri imprecisi che ottengono l’effetto di incoraggiare il portiere avversario. Terzo Tempo decisamente migliore, molto equilibrato e ben giocato da entrambe le squadre, nell’ultimo periodo di gioco G.A.M. Team tentano l’assalto finale anche grazie a forze fresche, Subri lascia spazio a chi ha giocato di meno e ai più giovani, da qui scaturisce l’ultimo gol degli avversari che però non cambia il risultato, l’incontro termina 3 a 7.
Davide Subri fa il punto a termina gara

“Ha pesato l’assenza di Musatti squalificato, si è visto del bel gioco nonostante qualche acciacco, la difesa si è mossa bene, i propositi sono quelli di lavorare meglio sull’attacco per non affidarsi solamente a pochi tiratori.”

Marcatori G.A.M. Team: Bianchetti 2, Pezzotti 1.

COMUNICATO STAMPA
6 Maggio 2019

Sabato 4 Maggio a Desenzano la 9a edizione del Meeting “ASC Banco BPM Sport Management Lago di Garda”, gli Esordienti G.A.M. Team si fanno onore conquistando il posto d’onore alle spalle dei padroni di casa.

Pomeriggio infuocato a Desenzano per i piccoli atleti G.A.M. Team, il primo acuto arriva dai 200 farfalla, tra le esordienti B è Fialdini Letizia la più veloce, la medaglia d’oro vale 2’47,16.
Nei 100 dorso sfiorano la medaglia Noemi Arrigoni nuotando 1’32,83, quarta tra le esordienti B, stessa sorte ad Elisa Martinelli tra le esordienti A in 1’16,83, la seconda medaglia di giornata arriva da Mattia Mosca, argento per 3 decimi in 1’13,94.
Nei 200 rana ennesimo lampo, la protagonista della gara tra le esordienti B è Elisa Fialdini che scappa dal gruppo e si mette al collo una medaglia d’oro strepitosa nuotando 3’27,35, rifilando 8 secondi alle inseguitrici, tra gli esordienti A ottima gara di Alice Bettinazzi e Andrea Crema che si fermano però al 4° posto rispettivamente con i crono di 3’09,78 e 3’15,36.
Prima prova di forza della giornata per G.A.M. Team nei 100 stile libero femminili esordienti A, Camilla Ponti è la prima alla piastra con il tempo di 1’04,65, sul podio con lei Giulia Fabris di bronzo in 1’07,80, di un soffio fuori dal podio Giada Policicchio al quarto posto con 1’08 netto; anche al maschile c’è un’alloro, è il bronzo esordienti A di Davide Grossi, sul podio in 1’06,95.

Altra gara altro oro, i 200 misti si aprono con il 3’12,88 di Camilla Bregoli che vince tra le esordienti B, tripletta in casa G.A.M. Team tra le esordienti A, la più veloce è Emma Tomasoni in 2’33,03, sul podio in compagnia dell’argento di Sofia Mosca in 2’44,87 e del bronzo di Giulia Richiedei conquistato nuotando 2’45,38; Federico Tomasoni risponde alla sorella conquistando l’oro esordienti B in 2’42,28, tra gli esordienti A si ripete un grande show, la medaglia d’oro è di Alan Vergine, imbattibile in 2’20,63, l’argento del compagno di squadra Matteo Alghisi in 2’36,96, scalzato dal podio Riccardo Tweedie, per lui ottimo quarto posto in 2’41,80.
Nei 100 farfalla femminili c’è la medaglia d’oro esordienti A di Camilla Ponti che nuota 1’09,79.
I 200 dorso regalano a Giulia Fabris il bronzo in 2’40,19, quarta Nicole Curti in 2’46,62, tra i maschi Mattia Mosca è il più veloce, strepitosa la sua gara tra gli esordienti A vinta in 2’39,77, 8 i secondi tra lui e la concorrenza.
Doppio podio G.A.M. Team nei 100 rana per esordienti B, con l’ennesima medaglia d’oro di Elisa Fialdini in 1’39,52 e il bronzo di Giorgia Baresi con il crono di 1’44,26, tra le esordienti A la sorella Letizia Fialdini conquista la medaglia d’argento completando il buquet di medaglie con  il suo 1’20,22.

 

La gara dei 200 stile libero termina le sfide individuali, per i biancoazzurri c’è una pioggia di medaglie, si parte dalla doppietta delle esordienti B con l’argento di Camilla Bregoli in 2’52,51, accompagnata sul podio da Greta Fabris in 2’59,38, ottimo quarto posto per Anna Colosio in 3’03,09, si prosegue con la medaglia d’oro di Emma Tomasoni tra le esordienti A in 2’17,60, quarta Giada Policicchio in 2’26,15, il fratello Federico Tomasoni vince al maschile la gara esordienti B con il crono di 2’23,08 (18 i secondi di vuoto alle sue spalle), si conclude sempre meglio, la prima batteria esordienti A maschile regala un’altra tripletta ai piccoli atleti G.A.M. Team, Alan Vergine nuota l’ennesimo grandissimo crono in 2’07,28 agguanta la medaglia d’oro, con lui sul podio i compagni di squadra Davide Grossi, argento in 2’23,01 e Riccardo Tweedie, di bronzo in 2’25,33.

Gli staffettisti G.A.M. Team d’oro sul podio a Desenzano.

Le staffette chiudono la giornata di gare, la formula è nuova e accattivante, una 4×50 stile libero composta da due esordienti B, maschietto e femminuccia, che gareggiano in staffetta con due esordienti A, anch’essi uno per sesso, il risultato non cambia, permette anzi ai piccoli atleti G.A.M. Team di esprimersi al meglio, vince infatti la formazione composta da Federico Tomasoni, Alan Vergine, Emma Tomasoni ed Elisa Fialdini con il crono di 2’02,05 che lascia un margine di 8 secondi agli inseguitori.

La formazione G.A.M. Team, d’argento a Desenzano.

La classifica a squadre decreta la seconda posizione per gli esordienti G.A.M. Team, alle spalle dei padroni di casa della Sport Management, ottima prova per i piccoli atleti biancoazzurri e risultati cronometrici importanti che restano sui palmares come viatico per le prossime importanti gare di stagione.


RISULTATI

COMUNICATO STAMPA
2 Maggio 2019

G.A.M. Team torna a trionfare fuori casa, contro lo Spazio Sport, a Palazzolo i ragazzi di Guerrato vincono di misura una partita combattutissima conclusasi ai rigori.

La qualità di entrambe le squadre emerge sin dal primo tempo, in una partita a scacchi punto su punto aperta dal goal di un ottimo Sedaboni dopo poco più che un minuto di gioco, pronta la risposta dei padroni di casa che con Conti riportano il risultato in parità, poi di nuovo G.A.M. Team a segno di nuovo grazie a Sedaboni con Fumagalli che riaggancia il risultato e chiude il periodo di gioco sul 2 a 2.
Il copione si ripete nel secondo tempo, questa volta è Spazio Sporta ad allungare di una misura e G.A.M. Team a ristabilire la parità, gli autori sono Fumagalli e Boccali, il risultato 3 a 3.
Nel terzo periodo G.A.M. Team cambia passo infilando per due volte la rete dei padroni di casa, prima con Boccali e poi con Di Rocco, il risultato di 3 a 5 sembra mettere al sicuro i biancoazzurri.
L’ultimo tempo è combattutissimo, Spazio Sport ha tutta l’intenzione di vendere cara la pelle, soprattutto nelle acque di casa, l’arbitraggio traballante crea un’instabilità sfruttata al meglio dalla doppietta di Fumagalli, poi due goal per i bresciani ad opera di Saviano e Boccali e il nuovo pareggio dei padroni di casa con Conti e Raimonai a ristabilire la parità a pochi secondi dal termine e spedire le squadre ai rigori.

Mattia Schiavo vero protagonista dell’incontro.

Ai penalty la star è il numero uno di G.A.M. Team, Mattia Schiavo, primo a tirare Saviano che sposta l’equilibrio sul 7 a 8, poi il miracolo del portierone biancoazzurro che blocca tutti i rigori di Spazio Sport in una strordinaria prova tecnica permette ai compagni Frassoni e Vertua di portare il risultato finale sul 7 a 10 e a G.A.M. Team di tornare ad una importantissima vittoria.

Il commento del coach Guerrato a termine della sfida è positivo: “La squadra ha giocato con la testa giusta un’ottima partita, qualche decisione arbitrale ha un pochino destabilizzato gli equilibri nell’ultimo periodo di gioco, ma ha interessato entrambe le parti in causa, Spazio Sport è stata brava a capitalizzare. Ai rigori, che dire, Mattia è stato straordinario, parando tre rigori consecutivamente ha letteralmente stroncato le speranze dei padroni di casa.

COMUNICATO STAMPA
15 Aprile 2019 (Parte Seconda)

Seconda ed ultima Sessione di Finali per i Campionati Regionali dedicati agli Esordienti A lombardi, G.A.M. Team al “sacco di Milano”, al bottino della scorsa settimana si aggiungono altri 4 titoli regionali (di cui due di squadra con il triplete femminile nelle staffette), e una medaglia di bronzo.

La formazione femminile della tripletta storica di staffetta

Le gare di domenica mattina si inaugurano alla grande, scende per prima in acqua Letizia Fialdini a nuotare i 100 rana e a regalare la prima medaglia di giornata, con il crono di 1’19,76 migliora il proprio personale e si aggiudica la medaglia di Bronzo Regionale lombarda, nella stessa gara finale maschile per Davide Grossi che nuota 1’28,47. Anche Nicole Curti si migliora, nuota i 200 dorso in 2’51,35. Nei 200 stile libero sono ben sei i piccoli atleti G.A.M. Team in gara, al femminile il miglior crono è di Camilla Ponti che con 2’17,54 per soli 13 centesimi resta ai piedi del podio al quarto posto, in top ten anche l’ottava posizione di Giulia Richiedei in 2’23,05, poi Giada Policicchio in 2’27,01, Giulia Fabris con 2’28,71 e Valentina Serelli che nuota 2’30,19, al maschile il protagonista è di nuovo Davide Grossi che termina la sua gara migliorandosi e ottenendo il crono di 2’21,92.
La mattinata termina con le staffette 4×100 stile libero e sono di nuovo scintille biancoazzurre, la formazione femminile di Letizia Fialdini (1’04,70), Camilla Ponti (1’05,09), Giulia Richiedei (1’06,80) ed Emma Tomasoni (1’02,04) è di nuovo la più veloce della lombardia e dopo aver stupito con l’oro regionale la scorsa settimana nella 4×200, trionfa anche nella 4×100 con il crono di 4’18,63 sono di nuovo le migliori in regione. Ottima staffetta anche al maschile, Alan Vergine, per lui un mostruoso 57,58, guida la formazione composta da Mattia Mosca (1’05,53), Davide Grossi (1’05,86) e Matteo Alghisi (1’03,79) che chiude con un ottimo quarto posto in 4’11,50.

Nel pomeriggio si torna in vasca con le distanze speciali, negli 800 stile libero Emma Tomasoni è insuperabile, nuota 9’34,60 per la medaglia d’oro, il suo nuovo record personale e l’ennesimo Titolo Regionale, 14 i secondi di distacco dall’agguerrita concorrenza lombarda, ottime anche le gare di Giada Policicchio che si migliora nuotando 10’30,61 e Nicole Curti che termina la sua gara in 10’51,06. Al maschile si nuotano i 1500 metri, il migliore in casa G.A.M. è Matteo Alghisi con il crono di 19’17,10, bene anche Andrea Crema in 20’35,82. Nei 100 farfalla altri grandi successi, Camilla Ponti nuota 1’08,94 e conquista la medaglia d’argento regionale a soli 53 centesimi dall’oro, in top ten regionale anche Giulia Richiedei e Sofia Mosca, nona e decima in una bella lotta tra compagne di squadra con i rispettivi crono di 1’13,16 e 1’13,92. Al maschile Alan Vergine è ormai una certezza, con 1’01,38 è il nuovo Campione Regionale Lombardo, la medaglia d’oro lascia 3 secondi ai rivali. Nei 200 misti il miglior crono femminile di squadra è di Valentina Serelli che si migliora nuotando la sua finale in 2’49,62 e concludendo le gare individuali.

Emma Tomasoni vince gli 800 stile libero

Alan Vergine è oro regionale nei 100 farfalla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La giornata di gare si conclude con le staffette 4×100 miste al femminile è tripletta regionale, Emma Tomasoni (1’12,07), Letizia Fialdini (1’19,87), Camilla Ponti (1’08,96) e Giulia Richiedei (1’06,75) concludono in 4’47,45, lasciano 4 secondi alle avversarie e conquistano grazie a questa gara l’ennesimo Titolo Regionale e tutte le staffette regionali femminili della Lombardia. Ottimi risultati anche dalla mista maschile, Mosca Mattia affronta la frazione dorso migliorandosi in 1’13,89, la rana è appannaggio di Davide Grossi che nuota 1’25,98, poi il delfino di Alan Vergine da 1’00,90 e la chiusura a stile libero di Matteo Alghisi in 1’03,74 per un quinto posto in regione che vale 4’46,51.

I protagonisti dei regionali Esordienti A

Al termine della manifestazione si fa la conta degli allori, nelle due sessioni di gare sono ben 9 i titoli regionali (tra cui la tripletta in tutte le staffette femminili con la 4×200 stile libero da record regionale), una medaglia d’argento e due bronzi individuali chiudono una sessione di gare storica.


RISULTATI

COMUNICATO STAMPA
15 Aprile 2019

La Len Cup approda in Olanda e ad Eindhoven tra gli azzurrini in gara c’è il portacolori G.A.M. Team Matteo Lamberti a nuotare tra i big del nuoto europeo 200, 400 e 800 stile libero, i risultati sono da grande promessa.

Matteo Lamberti ad Eindhoven per la LEN Cup

La maglia della Nazionale esalta Matteo sin dal venerdì mattina, quando nelle qualifiche dei 200 stile libero stabilisce il suo nuovo record personale in 1’51,34 ottenendo il 13° tempo e l’accesso alla Finale B. Nel pomeriggio in finale si migliora ulteriormente, nuota 1’50,47 toccando secondo in batteria e conquistando l’ultima casella della Top Ten.
Il secondo giorno Matteo affronta i 400 stile libero, e la progressione continua, si qualifica con il terzo crono in 3’57,46, nel pomeriggio si supera di nuovo, stabilendo un altro personale, nuota 3’54,61 una gara che lo porta al quinto posto in Finale A.
Terza giornata di gare e i risultati spettacolari di Matteo continuano a migliorare, nel primo pomeriggio si nuotano gli 800 stile libero, e Matteo è grandissimo protagonista della gara, in 8’00,52 ottiene il secondo tempo in una gara in progressione gestita con esperienza e grande carattere.

Una esperienza travolgente per Matteo che non si è fatto trovare impreparato al cospetto dei grandi nomi del nuoto europeo e ha anzi dimostrato di poter essere competitivo anche a questi altissimi livelli.



RISULTATI

COMUNICATO STAMPA
11 Aprile 2019

Tempo di convocazioni in casa G.A.M. Team, dopo gli ottimi risultati dei Campionati Italiani, prima Giovanili e poi Assoluti, i biancoazzurri hanno destato come già in precedenza l’interesse nazionale e ottenuto la possibilità di partecipare a meeting e collegiali di alto livello.

Un gruppo di nuotatori azzurri sarà al Meeting di Eindhoven in programma dal 12 al 14 aprile per la Swim Cup Eindhoven 2019, la federazione ha recentemente reso nota la lista dei convocati, sono:
Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli), Thomas Ceccon (Fiamme Oro/Leosport), Santo Yukio Condorelli /Aurelia Nuoto), Leonardo Deplano (Esseci), Marco De Tullio (Fiamme Oro/Sport Project), Alessandro Fusco (SC Alessandria), Matteo Lamberti (G.A.M. Team Brescia), Davide Nardini (Fiamme Gialle/Genova Nuoto), Ivano Vendrame (CS Esercito/Larus Nuoto), Devid Zorzetto (Antico Tiro a Volo), Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto), lo Staff Tecnico sarà composto da Davide Ambrosi, Daniele Belluzzo e Alberto Burlina.

Matteo Lamberti vola ad Eindhoven

Al Centro Federale di Ostia avrà invece luogo il primo raduno della Squadra Nazionale Giovanile di nuoto di lunga distanza che si ritroverà dal 23 al 30 aprile. Alla luce dei Campionati Assoluti Indoor Long Distance a Riccione, (in cui Alessia Ossoli ha ottenuto il bronzo juniores dei 5000 ed Elia Fracasetti l’argento ragazzi dei 3000) il responsabile delle squadre giovanili Roberto Marinelli ha convocato 24 atleti per gli allenamenti collegiali. Nello staff, insieme a Marinelli, i tecnici Simone Menoni e Alessio Adamo.
Convocati: Anna Chierici (CSR Granda), Bruna Fesola (Nuotatori Triestini), Benedetta Festante (CC Napoli), Giulia Fraccaro (Team Veneto), Iris Menchini (RN Spezia), Vittoria Nicora (Piave Nuoto), Alessia Ossoli (G.A.M. Team Brescia), Teresa Persiano e Francesca Senatore (Cus Salerno), Lucia Scartozzoni (Leo Sport) e Giulia Vetrano (CN Nichelino); Luca Amura e Giovanni Asciolla (Alba Oriens), Stefano Avino (Olimpic Nuoto Napoli), Luca Bruno (VO2 Nuoto Torino), Riccardo Ferri (Grosseto Nuoto), Andrea Filadelli (My Genova), Alessio Fiorani (Team Osimo Nuoto), Elia Fracassetti (G.A.M. Team Brescia), Luigi Galdieri (Cus Salerno), Tommaso Galliesio (CSR Granda), Angelo Pasquale Giordano (CC Napoli), Davide Marchello (Aurelia Nuoto) e Federico Mazzeo (Vis Sauro Pesaro).

Alessia Ossoli

Elia Fracasetti



PROGRAMMA
GARE EINDHOVEN

COMUNICATO STAMPA
10 Aprile 2019

G.A.M. Team sconfitta di misura in casa, ha la meglio Treviglio, troppi errori; Questa la sintesi estrema di una partita altalenante, disattenta e poco incisiva della compagine di Guerrato, in un campionato che ha dato finora buone soddisfazioni, la prima svista.

Parte bene la formazione di casa, nel primo tempo è Boccali ad aprire le marcature dopo solo 40 secondi di gioco, e trascorsi altri 40 secondi trova la doppietta, ma la risposta dei trevigliesi è immediata, Trebez trova la rete e Redaelli pareggia i conti, a cinque secondi dal termine del tempo Maffeis porta gli ospiti in vantaggio, si va alla pausa sul 2 a 3.

Reagisce G.A.M. Team, il secondo tempo riparte con il piede giusto, Di Rocco pareggia, ma il Treviglio buca due volte la rete con di nuovo con Maffeis e Redaelli, il periodo di gioco si chiude sul 4 a 5 grazie alla rete di Di Rocco.

Nel terzo tempo due goal per parte, alla doppietta trevigliese ad opera di Trebez e Manenti e cui rispondono Lechi e Romagnoli, ma ormai è una rincorsa al pareggio, poca la lucidità in campo. Termine tempo: 6 a 7.

L’ultimo tempo è una partita di ping pong con i goal che si avvicendano da una porta all’altra, prima gli ospiti con Barbati, poi Boccali, poi di nuovo Barbari, Di Rocco risponde e Campagnoli chiude la partita sull’8 a 10.

Al Palablu si è visto un ottimo arbitraggio ad opera di Scarciolla, nonostante questo i ragazzi di Guerrato non sanno capitalizzare le numerose occasioni in attacco, dopo le prime affrettate conclusioni la lucidità non migliora, si cerca la porta con cocciutaggine e poca brillantezza, l’ottima partita di Paolo Sedaboni, capace di guadagnare numerose espulsioni a favore è vanificata dalle conclusioni, il portiere avversario sembra l’eroe della giornata, ma brilla di luce riflessa.

Coach Guerrato a termine partita sfoga il suo disappunto: “troppi errori, qualcuno in difesa, ma è stato l’attacco a dimostrare poca concentrazione, siamo partiti bene, ma la fretta di rincorrere il punto ha portato a sbagliare troppe conclusioni, ad ogni tiro sbagliato lo scoraggiamento ha portato ancora minor lucidità e anche chi è stato chiamato a sostituire i titolari non ha saputo raddrizzare la partita; peccato per la ghiotta occasione sprecata.

Marcatori G.A.M. Team: Di Rocco 3, Boccali 3, Lechi 1, Romagnoli 1.

COMUNICATO STAMPA
8 Aprile 2019

Prima Sessione di Finali per i Campionati Regionali dedicati agli Esordienti A lombardi, il bottino G.A.M. Team è davvero ricco, sono 5 i titoli regionali (di cui uno di squadra con record!), una medaglia d’argento e un bronzo individuali chiudono una giornata di gare al cardiopalma.

Si parte dai 400 stile libero ed è subito d’oro la giornata G.A.M. Team, Emma Tomasoni nuota una gara strepitosa, lasciando a 10″ il resto della regione, nuota 4’42,98 ed è la nuova Campionessa Regionale, con lei in finale anche Giada Policicchio che termina la sua gara in 5’07,23. Al maschile buone prestazioni anche per Matteo Alghisi e Riccardo Tweedie (2° tra i 2007), 13° e 14° in 4’56,50 e 4’57,12.
Nei 200 farfalla di nuovo scintille, Camilla Ponti vince la medaglia d’oro femminile in 2’31,04, l’oro maschile è per Alan Vergine che si lancia senza freni nelle acque di via Mecenate chiudendo la gara in 2’19,98 e lasciando l’argento e il resto della compagine a 8″, entrambe le medaglie d’oro della disciplina sono per i biancoazzurri, al femminile inoltre nella top ten regionale ci sono anche Giulia Richiedei, quinta in 2’39,20, e Giulia Fabris, nona, ma seconda per le nate 2008, con 2’44,04, tredicesima Sofia Mosca con il crono di 2’48,66 (3a tra le 2008).
Nei 100 dorso Elisa Martinelli nuota 1’17,61 prima dell’impresa delle staffette.
Largo quindi alla 4×200 stile libero femminile che dimostra tutto il valore della formazione G.A.M. Team, Letizia Fialdini (2’20,60), Giulia Richiedei (2’20,58), Camilla Ponti (2’18,10) ed Emma Tomasoni (2’14,29) sono le più veloci della Lombardia, con 9’13,52 demoliscono il Record Regionale di categoria e conquistano il titolo lasciando uno specchio d’acqua di 17″ alle loro spalle.

 

Nel pomeriggio si riparte dai 200 rana, la protagonista biancoazzurra è Letizia Fialdini che migliora il proprio record personale e con 2’54,15 conquista la medaglia di bronzo regionale, al maschile anche Riccardo Tweedie e Davide Grossi si migliorano nuotando rispettivamente 3’01,10 e 3’04,35.
Poco dopo Letizia torna in acqua per i 100 stile libero, la sua gara termina con un ottima 9a posizione, vale 1’05,18, bene anche Sofia Mosca e Valentina Serelli che fermano il tempo a 1’08,66 e 1’09,95.
L’ultima gara individuale in programma è l’ennesima conferma di una G.A.M. Team in piena forma, nei 400 misti Emma Tomasoni nuota 5’17,67, argento di un soffio (14 centesimi), medaglia regionale per lei, Alan Vergine è imbattibile, rifila 10″ alla concorrenza regionale chiudendo la gara in 5’00,37 e conquistando la medaglia d’oro e il suo secondo Titolo Regionale di giornata, ottimi risultati anche per Giulia Fabris, seconda tra le 2008 (9a in totale) con il tempo di 5’44,28 e Matteo Alghisi che con 5’30,13 è nono.

La giornata di gare si conclude con la 4×200 stile libero maschile capitanata da Matteo Alghisi (2’20,00), dopo si lui si succedono Riccardo Tweedie (2’26,00), Alan Vergine (2’09,30) e Davide Grossi (2’21,86), la formazione G.A.M. Team chiude 9’17,38 conquistando un onorevole quinto posto.


RISULTATI