COMUNICATO STAMPA
11 Giugno 2019
GRAN CUORE IN CASA CON PIACENZA

SERIE C
G.A.M. TEAM – PIACENZA PALLANUOTO 2018
910

Arbitro: Tornese
Parziali: 0-2, 2–1, 4–3, 3–4.

Formazione G.A.M. Team: Schiavo, Tira 1, Lechi, Vertua 1, Frassoni 1, Di Rocco 2, Pé, Napolitano, Gosio 1, Saviano, Boccali 1, Sedaboni 2, Curzi.

Formazione Piacenza PN 2018: Bernardi, Branca 1, Alessio 2, Nani, Martini, Bianchi 1, Merlo 1, Fanzini 1, Cighetti 2, Zanolli 2, Mastrogiovanni, Maglione, Ancheschi.

Guerrato riordina la squadra durante il break.

Partita difficile al Palablu di Travagliato sabato 8 giugno contro Piacenza, i ragazzi di Guerrato sconfitti con molto rammarico, una quarto tempo da dimenticare e con qualche ombra sull’arbitraggio che spacca la schiena ai biancoazzurri.

Primo tempo giocato a ping-pong con ripetute situazioni di superiorità per entrambe le squadre, la situazione si sblocca a metà tempo con Zanolli che in controfuga realizza la prima rete piacentina. Sulla successiva espulsione temporanea di Vertua, il portiere causa un rigore che viene trasformato con precisione da Cighetti; termine periodo: 0-2.

Anche nel secondo tempo le squadre faticano a trovare la porta, fino a quando uno svarione difensivo del Piacenza permette a Di Rocco di realizzare la prima rete bresciana e subito dopo di raddoppiare portando la partita in pareggio; Risposta immediata degli ospiti che grazie a Cighetti in superiorità numerica si riportano in avanti chiudendo in vantaggio anche la seconda frazione di gioco, 2-3 a fine tempo.

G.A.M. Team vende cara la pelle, il terzo tempo riparte con grande intensità e l’arbitro Tornese ha il suo da fare per tenere a bada le due formazioni; il pareggio di Tira arriva all’inizio del tempo grazie ad una cannonata tiro da fuori area, la risposta piacentina non si fa attendere e dopo meno di un minuto Zanolli  risponde allo stesso modo. Sul 3 a 4 il Piacenza è di nuovo in gol con Branca, i ragazzi di Guerrato reagiscono colpendo gli emiliani per due volte consecutive, l’autore è Paolo Sedaboni che trova due gol fotocopia, solo, sulla linea dei 2 metri. Al pareggio dei bresciani c’è la replica in superiorità numerica di Alessio e il nuovo pari di Gosio che realizza anche lui in superiorità numerica. Raggiunto il pareggio proprio allo scadere del terzo tempo, i bresciani si caricano ed in soli 45 secondi, prima con una mezza controfuga conclusa da Gosio, poi con una bella rovesciata inventata da Boccali infilano due volte la porta degli ospiti.

La reazione G.A.M. Team gela la tribuna del Palablu, grande tensione e soprattutto grande carica da parte dei bresciani che vogliono portare a casa la gara e ripartono con grande grinta in un quarto tempo sudatissimo che costringe agli straordinari anche l’arbitro Tornese, a 4 minuti dalla fine Frassoni viene espulso, il fischio dell’arbitro non è chiaro e il giocatore resta in acqua, da regolamento l’arbitro fischia il rigore che viene ben trasformato da Bianchi; la decisione arbitrale spiazza G.A.M. Team che scoraggiata dopo soli 22 secondi subisce il gol del pareggio ad opera di Alessio in controfuga. A 3 minuti dal termine i bresciani si riportano in vantaggio grazie a Frassoni che realizza in velocità, G.A.M. Team torna a sperare, ma tra colpi bassi da entrambe le parti, ma ad un minuto e ventisette alla fine del match arriva la rete di Fanzini in superiorità numerica, è di nuovo pareggio. Il Palablu si infiamma e l’arbitro ha il cartellino facile, Gosio commette fallo, Piacenza chiama il timeout, riparte e arriva una pretenziosa espulsione ai danni del centrala G.A.M. Team Vertua, all’ennesimo assalto degli ospiti Saviano sceglie di fermare il gioco con un fallo tattico e rimedia un’altra espulsione che costringe la squadra di casa a giocare con due uomini in meno gli ultimi 5 secondi di gara, è qui che il piacentino Merlo diventa il protagonista della serata grazie al gol realizzato a 4 secondi dalla fine che porta i 3 punti a Piacenza, termina 9 a 10.

 

Matteo Guerrato è schietto a termine gara:
“Un arbitraggio nebuloso ha mandato in confusione le squadre a più riprese, due rigori contro non sono mai piacevoli e il parapiglia dei minuti finali del match poteva essere meglio governato, è un peccato perché abbiamo giocato davvero bene, meritavamo sicuramente di più, è stata una partita nervosa alla quale abbiamo risposto bene; la classifica non riflette assolutamente il valore di questa squadra.
Sabato prossimo affronteremo l’Aquatica a Torino e le decisioni arbitrali della partita con Piacenza renderanno tutto più difficile, senza contare che una trasferta giocata alle 18:00 mette i bastoni tra le ruote anche a chi tra i nostri giocatori ha impegni di lavoro, sarà inevitabilmente una rosa molto rimaneggiata, staremo a vedere.

COMUNICATO STAMPA
29 Maggio 2019

SERIE C
G.A.M. TEAM SAFA 2000
175

Arbitro: Pagani
Parziali: 2-3, 3-0, 4-1, 8-1.

Formazione G.A.M. Team: Schiavo, Tira, Lechi 2, Vertua 3, Frassoni 1, Di Rocco 1,
Pé 1, Taddei, Abrami, Gravino, Boccali 5, Sedaboni 3, Bisioli 1.

Formazione SAFA 2000: Santosuosso, Petrarota, Cervetti, Procacci 1, Tonda, Borione 1, Allasia, Gattarossa, Carluccio, Sherko 2, Pellegrino 1, Gnotto, Deliu.

Dopo una partita di andata sofferta e con qualche malcontento nei confronti dell’arbitraggio, i biancoazzurri affrontano in casa i torinesi della SAFA 2000 più agguerriti che mai e tra il calore dei tifosi del Palablu di Travagliato è tutta un’altra musica.
G.A.M. Team segna subito il primo gol ad opera di Boccali, qualche distrazione di troppo rinvigorisce gli avversari che infilano la rete bresciana per tre volte di seguito, in gol Procacci e poi doppietta di Sherko, Pé accorcia le distanze a fine periodo, si va a riposo sul 2 a 3.

Guerrato riordina la squadra durante il primo break di gioco.

Nella pausa Guerrato riorganizza la difesa, si riparte più attenti alle marcature, G.A.M. Team difende meglio anche con l’uomo in meno, Lechi riporta la partita in pari, la squadra prende sempre più forza e con i gol di Boccali e Di Rocco si chiude 5 a 3.
Nel terzo tempo il cambio passo si consolida, il parziale di 4 a 1 parla chiaro, in gol Lechi, Pé, Sedaboni e Vertua, la timida risposta dei torinesi è di Borrione, si va a riposo sul 9 a 4.
Nell’ultimo periodo di gioco G.A.M. Team dilaga letteralmente segna 8 gol subendone solamente uno, il tabellino assegna due tacche ad un Boccali esaltante (5 gol per lui in questo match), doppietta anche per Vertua e Sedaboni (che chiudono entrambi a quota 3 gol), in gol anche Bisioli e Frassoni, il gol avversario di Pellegrino è un breve lampo sotto la sassaiola biancoazzurra, la partita termina 17 a 5.

Matteo Guerrato è visibilmente soddisfatto a termine gara:
“Ho sempre pensato che l’avversario fosse alla nostra portata, infatti è stato grande il rammarico della partita di andata a Torino, questa volta l’arbitraggio è stato equo ed impeccabile sia nei falli pro che contro, i ragazzi hanno giocato davvero bene, dopo la partenza in sordina hanno risposto ottimamente alle mie indicazioni capovolgendo la gara. Nella prossima partita affronteremo di nuovo una squadra torinese, l’UISP River Borgato, sempre in casa, sarà una partita più difficile contro una squadra molto unita, all’andata però in campo grande e con dieci uomini contati abbiamo perso di due gol, per questo sono molto fiducioso in un risultato positivo.”

COMUNICATO STAMPA
22 Maggio 2019

SERIE C
CANOTTIERI BISSOLATI G.A.M. TEAM
67

Arbitro: Nicoletta
Parziali: 0-0, 1-3, 2-2, 3-2.

Formazione Canottieri Bissolati: Damiani, Formis 2, Sukamoto, Pini, Giusti 1, Santini, Loppi, Banli, Costantino 2, Rodondi, Bombagi, Lazzari 1, Zavaglio.

Formazione G.A.M. Team: Modolo, Tira, Lechi, Curzi, Frassoni 1, Di Rocco, Napolitano, Ranzetti, Gosio, Saviano, Boccali 4, Sedaboni 2, D’Elia.

I ragazzi di Guerrato nell’ottima prova di squadra a Cremona contro la Bissolati

I ragazzi di Guerrato affrontano una Canottieri Bissolati agguerrita e decisa a vender cara la pelle, il primo tempo alla Comunale di Cremona è una fase di studio per entrambe le formazioni che si conclude sullo 0 a 0. Nel secondo tempo G.A.M. Team cambia ritmo, Frassoni sblocca il risultato, Boccali infila una doppietta a cui rispondono i Bissolati ad opera di Formis, ma il secondo periodo di gioco termina con le proteste del portiere biancoazzurro Modolo e la sua espulsione definitiva da parte dell’arbitro Nicoletta; G.A.M. Team si riorganizza con un inedito Curzi tra i pali. Nel terzo tempo i cremonesi prendono forza e segnano due gol ad opera di Lazzari e Costantino, ottima la risposta biancoazzurra ad opera di Boccali che segna altri due gol, quadripletta per il capitano G.A.M. Team e periodo di gioco che termina sul 3 a 5. Il quarto tempo al cardiopalmo che si apre con il gol di Sedaboni, la risposta cremonese di Giusti e Formis, e la controrisposta di nuovo ad opera di un Paolo Sedaboni decisamente in giornata, Costantino segna poi il 6 a 7 e a venti secondi dal termine l’inedito difensore estremo Curzi salva il risultato parando un tiro insidioso e proteggendo il risultato di G.A.M. Team; termina 6 a 7.

Le parole di Matteo Guerrato a termine gara sono di soddisfazione e sollievo:
“Sono abbastanza soddisfatto, non era una partita facile, i cremonesi ci credevano e ce l’hanno messa tutta per fare il risultato, però indubbiamente abbiamo giocato meglio, siamo riusciti a contenere Costantino che è il loro giocatore più temuto; ora ci concentriamo sulla partita di sabato, in casa con SAFA 2000, che all’andata ci aveva lasciato l’amaro in bocca e nella quale cercheremo di riscattarci.


UNDER-15
G.A.M. TEAM KOSMO PIACENZA
73

Arbitro: Ricciardi
Parziali: 2-0, 1-3, 0-0, 4-0.

Formazione G.A.M. Team: Belotti, Bianchetti, Inverardi, Belometti, Serioli 1, Bianchetti M. 3, Schivardi, Musatti 1, Zuelli, Zambelli, Pezzotti 2, Fusari, Di Gaspare.

Formazione Kosmo: Bosi, Maffi, Savi, Farina 2, Rossi L., Bellani, Migliari, Rossi F., Barilati 1, Bertuzzi, Beghi, Cantarelli, Zermani, Prati.

La formazione Under-15 G.A.M. Team schierata contro Kosmo Piacenza

Partita molto difficile quella dell’Under-15 G.A.M. Team contro Kosmo Piacenza che si trova a fronteggiare nelle acque del Palablu una squadra molto forte in cui brillano il numero 10 Barilati, e il portiere Mattia Bosi (già in Rappresentativa regionale Lombarda).
I ragazzi di Subri partono all’assalto con un pressing pesantissimo per contrastare i loro pericolosi tiri, due gol di palombella danno il vantaggio ai biancoazzurri, pregevole il secondo centro ad opera di Pezzotti che da metà campo a fil di sirena centra la porta avversaria. Secondo tempo con Kosmo che reagisce in maniera prepotente con dei forti tiri precisi e trova una G.A.M. Team disorientata dal cambio di passo, tre gol e gli ospiti si portano in vantaggio sul 3 a 2; Dopo un time out per riordinare le idee, si riparte con un bel gioco e il meritato goal molto angolato di Musatti in contropiede che riporta in pari il risultato. Il terzo tempo è una guerra di contropiedi e difese a pressing asfissianti quasi tutto il tempo a uomini pari. Da segnalare una parata difficilissima di Belotti su una beduina del centroboa avversario con un salvataggio sulla linea; parziale di 0-0 e si rimane sul 3-3. Quarto tempo che inizialmente sembra avere la stessa piega del terzo tempo, quando a un certo punto Pezzotti, Bianchetti e Zambelli (tra i nuotatori più veloci della squadra) si accorgono che gli avversari non nuotano praticamente più e partono in una serie di contropiedi devastanti a cui ormai si oppone solo l’ottimo portiere Bosi salvando in più occasioni il Kosmo, da solo però non può impedire i 4 goal che portano il risultato sul 7 a 3 regalando una bellissima vittoria al G.A.M. Team e concludendo benissimo la stagione.

Coach Subri soddisfatto a termine partita tira le somme di un match esaltante:
Dal punto di vista del gioco, se tralasciamo i due minuti di blackout del secondo tempo, siamo stati sempre perfetti, i ragazzi hanno fatto esattamente quello che volevo: pressing forte e ripartenze rapide, chiusure difensive per impedire contropiedi e soprattutto molto tagli in attacco. Abbiamo lavorato tanto e finalmente i risultati si sono visti.”

COMUNICATO STAMPA
15 Maggio 2019

G.A.M. Team combatte al Saini, una partita in salita quella con lo Sporting Club Milano 2 conclusa 9 a 7.

Primo tempo in equilibrio a Milano, con la squadra di casa che passa in vantaggio, la risposta di Paolo Sedaboni, il nuovo vantaggio meneghino e il pari di Lechi, si va a riposo sul 2 a 2. Nel secondo tempo è G.A.M. Team a passare in vantaggio con Frassoni, il goal del pareggio fa discutere la panchina biancoazzurra, Nicotra segna il 3 a 3 dopo la campanella dei 30″, ma l’arbitro Visconti assegna il punto, il periodo si chiude di nuovo in pareggio. Nel terzo tempo i milanesi allungano il passo, i ragazzi di Guerrato ripartono con l’amaro in bocca, al goal del 4 a 3 risponde prontamente Boccali a riportare in carreggiata la squadra, poi il vantaggio dei padroni di casa ad opera di Federici con cui termina il tempo: 5 a 4. L’ultima frazione di gioco si apre con una doppietta meneghina a cui risponde il goal di Saviano, poi di nuovo doppietta dei padroni di casa e doppia risposta ad opera di Lechi e di nuovo Saviano, la partita termina 9 a 7.

Coach Guerrato segue la partita a bordo vasca.

Matteo Guerrato riassume così l’incontro:
“Una partita equilibrata, nonostante le decisioni arbitrali discutibili, il goal a tempo scaduto del secondo tempo ci ha scoraggiati, la partita andava chiusa nel terzo tempo, potevamo essere più incisivi in attacco, in difesa nel quarto tempo abbiamo preso goal che non dovevamo prendere, sia sul centroboa che in contropiede, sicuramente anche a causa della fatica. Non ha convinto l’estremo difensore, ma la storia del numero uno G.A.M. Team è stata travagliata per tutta la stagione, dopo l’abbandono di Moratti abbiamo trovato in Schiavo un’ottima alternativa, in quest’ultima non era disponibile e tra i pali è tornato Modolo dopo una lunga assenza, ma il suo digiuno si è fatto sentire.”

Marcatori G.A.M. Team: Saviano 2, Lechi 2, Frassoni 1, Boccali 1, Sedaboni 1.


Under15 in azione al Palablu di Travagliato contro Metanopoli.

L’Under-15 ha invece ospitato tra le acque del Palablu il Metanopoli, società prima in classifica, un team tecnicamente fisicamente ben preparato. Primo tempo leggermente sottotono, fase di studio, giocata bene e conclusasi però in passivo sul 4 a 2. Nel secondo tempo buona reazione e partita giocata più che bene con i ragazzi di Subri che agguantano il pareggio e lo mantengono fino a fine secondo tempo, prima 4 a 4 e poi 5 a 5. Anche il maltempo rende difficile la partita, la bufera di grandine che si abbatte sul Palablu copre i fischi dell’arbitro e rendendo difficile la comunicazione tra giocatori e allenatori, l’arbitro Ricciardi sospende per qualche minuto la partita. Alla ripresa del gioco la concentrazione è calata e Metanopoli cambia passo chiudendo con un parziale di 0 a 5 che taglia le gambe ai biancoazzurri, spossati da una partita condotta ottimamente fino alla fine del secondo tempo in cui hanno tenuto testa ai leaders di classifica e al loro intensissimo pressing. Nel quarto tempo giocano forze nuove da entrambe i lati del campo, G.A.M. Team ha una piccola reazione e chiude il match sull’8 a 14.

Coach Subri difende il buon gioco espresso dai suoi ragazzi:
“Abbiamo gestito ottimamente il gioco in difesa con un pressing ben orchestrato e molti contropiedi. In attacco abbiamo fatto dei buoni tagli e liberato i tiratori correttamente, la squadra ha ben recepito il lavoro fatto in allenamento, da migliorare però al centro. Sapevamo fin dall’inizio che avremmo affrontato una squadra atleticamente ben preparata, e che avremmo difficilmente retto quattro tempi al loro ritmo. Se avessimo giocato così in occasione di partite più abbordabili avremmo forse avuto un percorso più agevole

Marcatori G.A.M. Team: Musatti 3, Bianchetti M. 2, Zambelli 1, Zuelli 1, Bianchetti G. 1.

COMUNICATO STAMPA
8 Maggio 2019

Weekend da dimenticare per la pallanuoto G.A.M. Team, la prima squadra perde 11 a 5 contro lo Sporting Lodi, una delle squadre più forti del campionato.

La partita si mette male sin da subito, un rigore contro, sacrosanto per render onore all’arbitraggio, a soli 29 secondi dall’inizio del match mette subito G.A.M. Team in condizione di svantaggio, 2 goal con l’uomo in  meno in contropiede frutto di nervosismo e disattenzione affondano l’umore bresciano e il botta e risposta tra Carpantanos e Sedaboni chiude il primo tempo 4 a 1. Nel secondo tempo la partita si raddrizza, ma il gap di tre goal resta, all’inizio del terzo tempo si presenta l’occasione per il 6 a 4, Sporting Lodi ferma pesantemente l’azione, l’arbitro lascia correre, Di Rocco protesta e viene espulso, resta il rammarico per un gioco nervoso che poteva essere tenuto a bada meglio con qualche fischio in più sui falli semplici da parte dell’arbitro. Il resto della partita è occupato dal sopravanzare dello Sporting Lodi che sfrutta bene la superiorità e dai biancoazzurri che tentano di resistere, la partita termina 11 a 5. Menzion d’onore per Boccali che si distingue in attacco e firma un goal capolavoro applaudito a lungo anche dagli avversari, un tiro da lontano che centra il sette.

Cristian Boccali, di un goal capolavoro a Lodi.

I biancoazzurri colpiti al cuore sin dai primi minuti di gioco hanno risposto timidamente, riuscendo ad evitare la disfatta, troppo poco per digerire un match partito con il piede sbagliato, molti gli spunti di riflessione che coach Guerrato riassume così:

“Lo Sporting Lodi è una squadra ostica, fisicamente più preparata di noi, abbiamo giocato con le nostre armi. Archiviamo questa sconfitta, ma prendiamo atto degli errori, alcune situazioni di uomo in meno potevano essere gestite meglio, sui contropiedi serve maggiore attenzione, su questo lavoreremo in allenamento. Sabato prossimo sarà l’ennesima sfida difficile, SC Milano Due ha i nostri stessi punti ed è una squadra ben preparata, dovremo esserne all’altezza.”

Marcatori G.A.M. Team: Di Rocco 2, Sedaboni 1, Gosio 1, Frassoni 1.


Coach Subri sprona l’Under15 nella difficile partita contro il Campus Team.

Anche l’Under15 passa un brutto weekend, in casa al Palablu di Travagliato contro il Campus Team di Pavia, i ragazzi guidati da Davide Subri partono male, lasciando troppi spazi agli avversari, dopo una burrascosa fase di assestamento riescono però ad organizzare una buona difesa. Nel secondo tempo la reazione dei biancoazzurri che trovano un paio di gol in mezzo ad una sassaiola di tiri imprecisi che ottengono l’effetto di incoraggiare il portiere avversario. Terzo Tempo decisamente migliore, molto equilibrato e ben giocato da entrambe le squadre, nell’ultimo periodo di gioco G.A.M. Team tentano l’assalto finale anche grazie a forze fresche, Subri lascia spazio a chi ha giocato di meno e ai più giovani, da qui scaturisce l’ultimo gol degli avversari che però non cambia il risultato, l’incontro termina 3 a 7.
Davide Subri fa il punto a termina gara

“Ha pesato l’assenza di Musatti squalificato, si è visto del bel gioco nonostante qualche acciacco, la difesa si è mossa bene, i propositi sono quelli di lavorare meglio sull’attacco per non affidarsi solamente a pochi tiratori.”

Marcatori G.A.M. Team: Bianchetti 2, Pezzotti 1.

COMUNICATO STAMPA
2 Maggio 2019

G.A.M. Team torna a trionfare fuori casa, contro lo Spazio Sport, a Palazzolo i ragazzi di Guerrato vincono di misura una partita combattutissima conclusasi ai rigori.

La qualità di entrambe le squadre emerge sin dal primo tempo, in una partita a scacchi punto su punto aperta dal goal di un ottimo Sedaboni dopo poco più che un minuto di gioco, pronta la risposta dei padroni di casa che con Conti riportano il risultato in parità, poi di nuovo G.A.M. Team a segno di nuovo grazie a Sedaboni con Fumagalli che riaggancia il risultato e chiude il periodo di gioco sul 2 a 2.
Il copione si ripete nel secondo tempo, questa volta è Spazio Sporta ad allungare di una misura e G.A.M. Team a ristabilire la parità, gli autori sono Fumagalli e Boccali, il risultato 3 a 3.
Nel terzo periodo G.A.M. Team cambia passo infilando per due volte la rete dei padroni di casa, prima con Boccali e poi con Di Rocco, il risultato di 3 a 5 sembra mettere al sicuro i biancoazzurri.
L’ultimo tempo è combattutissimo, Spazio Sport ha tutta l’intenzione di vendere cara la pelle, soprattutto nelle acque di casa, l’arbitraggio traballante crea un’instabilità sfruttata al meglio dalla doppietta di Fumagalli, poi due goal per i bresciani ad opera di Saviano e Boccali e il nuovo pareggio dei padroni di casa con Conti e Raimonai a ristabilire la parità a pochi secondi dal termine e spedire le squadre ai rigori.

Mattia Schiavo vero protagonista dell’incontro.

Ai penalty la star è il numero uno di G.A.M. Team, Mattia Schiavo, primo a tirare Saviano che sposta l’equilibrio sul 7 a 8, poi il miracolo del portierone biancoazzurro che blocca tutti i rigori di Spazio Sport in una strordinaria prova tecnica permette ai compagni Frassoni e Vertua di portare il risultato finale sul 7 a 10 e a G.A.M. Team di tornare ad una importantissima vittoria.

Il commento del coach Guerrato a termine della sfida è positivo: “La squadra ha giocato con la testa giusta un’ottima partita, qualche decisione arbitrale ha un pochino destabilizzato gli equilibri nell’ultimo periodo di gioco, ma ha interessato entrambe le parti in causa, Spazio Sport è stata brava a capitalizzare. Ai rigori, che dire, Mattia è stato straordinario, parando tre rigori consecutivamente ha letteralmente stroncato le speranze dei padroni di casa.

COMUNICATO STAMPA
10 Aprile 2019

G.A.M. Team sconfitta di misura in casa, ha la meglio Treviglio, troppi errori; Questa la sintesi estrema di una partita altalenante, disattenta e poco incisiva della compagine di Guerrato, in un campionato che ha dato finora buone soddisfazioni, la prima svista.

Parte bene la formazione di casa, nel primo tempo è Boccali ad aprire le marcature dopo solo 40 secondi di gioco, e trascorsi altri 40 secondi trova la doppietta, ma la risposta dei trevigliesi è immediata, Trebez trova la rete e Redaelli pareggia i conti, a cinque secondi dal termine del tempo Maffeis porta gli ospiti in vantaggio, si va alla pausa sul 2 a 3.

Reagisce G.A.M. Team, il secondo tempo riparte con il piede giusto, Di Rocco pareggia, ma il Treviglio buca due volte la rete con di nuovo con Maffeis e Redaelli, il periodo di gioco si chiude sul 4 a 5 grazie alla rete di Di Rocco.

Nel terzo tempo due goal per parte, alla doppietta trevigliese ad opera di Trebez e Manenti e cui rispondono Lechi e Romagnoli, ma ormai è una rincorsa al pareggio, poca la lucidità in campo. Termine tempo: 6 a 7.

L’ultimo tempo è una partita di ping pong con i goal che si avvicendano da una porta all’altra, prima gli ospiti con Barbati, poi Boccali, poi di nuovo Barbari, Di Rocco risponde e Campagnoli chiude la partita sull’8 a 10.

Al Palablu si è visto un ottimo arbitraggio ad opera di Scarciolla, nonostante questo i ragazzi di Guerrato non sanno capitalizzare le numerose occasioni in attacco, dopo le prime affrettate conclusioni la lucidità non migliora, si cerca la porta con cocciutaggine e poca brillantezza, l’ottima partita di Paolo Sedaboni, capace di guadagnare numerose espulsioni a favore è vanificata dalle conclusioni, il portiere avversario sembra l’eroe della giornata, ma brilla di luce riflessa.

Coach Guerrato a termine partita sfoga il suo disappunto: “troppi errori, qualcuno in difesa, ma è stato l’attacco a dimostrare poca concentrazione, siamo partiti bene, ma la fretta di rincorrere il punto ha portato a sbagliare troppe conclusioni, ad ogni tiro sbagliato lo scoraggiamento ha portato ancora minor lucidità e anche chi è stato chiamato a sostituire i titolari non ha saputo raddrizzare la partita; peccato per la ghiotta occasione sprecata.

Marcatori G.A.M. Team: Di Rocco 3, Boccali 3, Lechi 1, Romagnoli 1.

COMUNICATO STAMPA
5 Marzo 2019

Sabato 2 marzo, Piscina Monumentale di Torino, attesissimo l’incontro tra i padroni di casa del SAFA 2000 e G.A.M. Team, partita sentita, difficile e nervosa con esito che regala ai padroni di casa la vittoria.

Partita nervosa dicevamo, e nervosismo in acqua fin dal primo minuto anche a causa di alcune scelte arbitrali, nel primo tempo si parte infatti con due espulsioni temporanee ai danni di Lechi e Di Rocco, che i padroni di casa capitalizzano con il goal di Sherko, ottima la risposta di Frassoni che riporta il punteggio sull’1 a 1, c’è ancora tempo per un’espulsione temporanea di D’Elia prima della chiusura del periodo di gioco.
Il secondo tempo si apre con il vantaggio di G.A.M. Team, Pé centra la rete torinese e porta il risultato sull’1 a 2, ma il vantaggio dura poco, di nuovo in goal Sherko che pareggia, poi vantaggio SAFA con Procacci e nuovo pareggio ad opera di Di Rocco poi di nuovo scaramucce ed espulsioni temporanee che danno il la ai padroni di casa per chiudere un tempo fin’ora combattuto sul 5 a 3.
Il terzo tempo si apre con il goal dei padroni di casa del 6 a 3, poi un rigore in favore dei ragazzi di Guerrato trasformato ottimamente Tira, timida reazione di G.A.M. Team, ma i troppi errori accumulati si fanno sentire, e le ripetute espulsioni temporanee tengono il freno a mano tirato alla ripartenza bresciana, a fine tempo arriva anche l’espulsione definitiva di Frassoni, colpevole di aver incalzato la giuria indicando il tempo che ha continuato a scorrere anche a gioco fermo su un’uscita laterale del pallone; il terzo tempo si chiude 8 a 5.
Nel quarto tempo prosegue la sagra delle espulsioni temporanee da entrambe le parti, ma questo non favorisce G.A.M. Team in situazione di svantaggio, vanno in goal Lechi, Romagnoli e Sedaboni, ma la partita termina 10 a 8 per i torinesi.

Coach Guerrato ha tanto su cui riflettere al termine della partita: “L’arbitraggio ci ha innervosito molto fin dal primo minuto, due espulsioni hanno causato il primo goal, fino al 3 a 3 abbiamo resistito senza nessuna espulsione a favore, in tutto abbiamo collezionato 5 espulsioni a favore di cui 4 date nell’ultimo tempo, a giochi fatti, più un rigore. Tuttavia abbiamo perso noi la partita, abbiamo fatto troppi errori, abbiamo sbagliato tre volte soli davanti alla porta, la nostra porta non ha convinto, abbiamo sbagliato due rilanci che si sono trasformati in altrettanti goal subiti, in attacco più volte abbiamo colpito il portiere senza riuscire a mettere la palla in rete, la difesa ha avuto da fare con le tante espulsioni, l’arbitraggio ci ha fatto più volte arricciare il naso, sopratutto perché il pressing non è mai stato troppo ossessivo, ciò che ci ha davvero spezzato la gara sono stati i controfalli: non siamo riusciti a giocare in attacco a causa di controfalli sulle ripartenze. Sarebbero state utili un po’ di forze fresche nell’ultimo tempo, qualcuno che non si facesse condizionare dal nervosismo generale, ma non è stato possibile.”

Tanta carne al fuoco nel dopo partita quindi per G.A.M. Team che al netto delle decisioni arbitrali deve riflettere sulle situazioni che poteva gestire meglio, questo è quello che vuole Coach Guerrato e questo la squadra sa di dover fare nei prossimi giorni per prepararsi al meglio all’incontro del 9 marzo a Leinì, di nuovo nel torinese, contro l’UISP River Borgato.

Marcatori G.A.M. Team: Lechi 2, Di Rocco 2, Tira 1 (TR), Romagnoli 1, Frassoni 1, Sedaboni 1, Pé 1.


COMUNICATO STAMPA
26 Febbraio 2019

G.A.M. Team inesorabile al Palablù di Travagliato, non c’è scampo per la Canottieri Bissolati, partita subito in discesa che si conclude con un sonante 14 a 5.

Primo tempo che si apre da subito con il primo dei goal di Gosio e Lechi che ribadisce  da subito con un secondo goal qual’è la determinazione di G.A.M. Team, il 2 a 1 di Fortis è di fatto l’unico momento della partita in cui i cremonesi impensieriscono il Palablu, il primo tempo si chiude con un terzo goal degli uomini di casa ad opera di Boccali, parziale 3 a 1.
Nel secondo periodo di gioco i ragazzi di Guerrato infilano quattro goal di fila, due di Di Rocco, decisamente sul pezzo che chiuderà con una tripletta la partita, poi Sedaboni e Frassoni e la timida risposta della Bissolati che porta il punteggio sul 7 a 2.
Nel terzo tempo i biacoazzurri bucano di nuovo la rete cremonese tre volte, all’opera Pé con una doppietta e poi Gosio, due goal anche per gli ospiti in questo terzo tempo, ma servono solo a limitare i danni di un punteggio che ormai è a quota 10 a 4.
Nell’ultimo tempo Frassoni e Boccali vanno alla doppietta, risponde di nuovo Formis, ma non c’è scampo per i Canottieri, negli ultimi minuti di nuovo in goal la squadra di casa con Gravino, poi di nuovo Boccali che chiude il suo bottino personale con una tripletta; risultato finale 14 a 5.

Coach Guerrato carica i ragazzi del G.A.M. Team contro la Bissolati.

Microfono a Coach Guerrato a commento di una partita a senso unico “…siamo andati subito in goal, partendo con il piede giusto e poi gestendo molto bene il vantaggio“, una grande prova di tutta la squadra testimoniata anche dai goal che piovono sulla porta dei cremonesi da più mani, “era la squadra ultima in classifica” continua Guerrato “ai Bissolati mancava inoltre il loro miglior giocatore, purtroppo infortunato, per cui abbiamo avuto vita facile. Nel complesso abbiamo messo in acqua una buona squadra, buona prova del portiere, difesa attenta perchè cinque goal per una partita come questa ci possono stare, attacco corale e incisivo; ancora da migliorare le situazioni di uomo in meno anche in previsione del prossimo incontro a Torino con la SAFA 2000, sarà una partita davvero difficile, ma una prova come questa è di sicuro un’iniezione di fiducia per tutta la squadra“.

Grandissima prova in casa con Di Rocco e Boccali trascinatori di un ottima corale di squadra G.A.M. Team prepara i bagagli per Torino e si concentra sulle criticità in allenamento, quella di sabato 2 marzo alla Monumentale sarà una partita importantissima sia per la classifica che per il morale.

Marcatori G.A.M. Team: Di Rocco 3, Boccali 3, Pé 2, Frassoni 2, Sedaboni 1, Lechi 1, Gosio 1.


COMUNICATO STAMPA
19 Febbraio 2019

G.A.M. Team combatte e vince in casa, al Palablù di Travagliato, con lo Sporting Club Milano 2, partita sofferta, qualche disattenzione di troppo, ma ottimo il risultato di 13 a 11 al termine del match.

Primo tempo in cui i padroni di casa si portano subito in vantaggio, i goal prima di Curzi e poi di Lechi costringono da subito gli avversari ad inseguire, a fine tempo si aggiunge al tabellino dei marcatori anche Pé, parziale 3 a 2.
Nel secondo tempo Boccali infila una tripletta, gli fanno eco Saviano e Pé, un attacco prolifico per G.A.M. Team che consente alla squadra di rimanere sempre un passo avanti ai milanesi, tempo che termina sul 7 a 6.
Il terzo tempo si apre con il goal di Pé, e l’acuto dello Sporting Club che per l’unica volta in tutto l’incontro riesce a pareggiare a metà tempo sul risultato di 8 a 8, ma i ragazzi di Guerrato, ottima la loro reazione, tre goal in rapida successione ad opera di Frassoni, Saviano e Boccali portano il risultato sull’11 a 8 costringendo di nuovo gli avversari ad inseguire.

Difficile prova della difesa G.A.M. Team nella terza di campionato contro lo Sporting Club Milano 2.

Nell’ultimo tempo la gara si fa più nervosa, una espulsione temporanea di Saviano che manifesta il suo dissenso con l’arbitro diviene poi definitiva, partita che comunque resta nei limiti della correttezza da parte di tutte e due le squadre, soffrendo G.A.M. Team riesce a portare a casa il risultato, in goal nell’ultimo quarto Frassoni e Boccali che festeggia con una quadripletta, risultato finale: 13 a 11.

Parola al Mister a fine partita: “Partita vinta con merito, ma con troppa sofferenza e troppe disattenzioni soprattutto da parte della difesa nelle situazioni di uomo in meno, un piccolo infortunio del portiere Schiavo all’inizio della partita ha forse destabilizzato un pochino gli animi e condizionato la concentrazione della squadra, anche se i goal subiti sono più da imputare alla difesa che al portiere. La squadra avversaria si è dimostrata modesta, troppe volte l’abbiamo lasciata in partita noi con dei piccoli errori difensivi, bene tutto il reparto d’attacco, sopratutto Boccali e Pé, più difficile la partita della difesa, cosa su cui dovremo lavorare, ma l’importante è aver portato a casa il risultato“.

G.A.M. Team torna a vincere, dalla partita con lo Sporting Club spunti di riflessione per il lavoro da fare in allenamento allo scopo di rinforzare i punti deboli rimasti in una formazione convinta e convincente che dimostra un ottimo spirito di squadra anche quando c’è da soffrire.

Marcatori G.A.M. Team: Boccali 4, Pé 3, Frassoni 2, Saviano 2, Curzi 1, Lechi 1.