ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish
ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish

COMUNICATO STAMPA
11 Giugno 2019
GRAN CUORE IN CASA CON PIACENZA

Partita difficile al Palablu, contro Piacenza i ragazzi di Guerrato sconfitti di misura 9 a 10.
Partita difficile al Palablu, contro Piacenza i ragazzi di Guerrato sconfitti di misura 9 a 10.
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SERIE C
G.A.M. TEAM – PIACENZA PALLANUOTO 2018
910

Arbitro: Tornese
Parziali: 0-2, 2–1, 4–3, 3–4.

Formazione G.A.M. Team: Schiavo, Tira 1, Lechi, Vertua 1, Frassoni 1, Di Rocco 2, Pé, Napolitano, Gosio 1, Saviano, Boccali 1, Sedaboni 2, Curzi.

Formazione Piacenza PN 2018: Bernardi, Branca 1, Alessio 2, Nani, Martini, Bianchi 1, Merlo 1, Fanzini 1, Cighetti 2, Zanolli 2, Mastrogiovanni, Maglione, Ancheschi.

Guerrato riordina la squadra durante il break.

Partita difficile al Palablu di Travagliato sabato 8 giugno contro Piacenza, i ragazzi di Guerrato sconfitti con molto rammarico, una quarto tempo da dimenticare e con qualche ombra sull’arbitraggio che spacca la schiena ai biancoazzurri.

Primo tempo giocato a ping-pong con ripetute situazioni di superiorità per entrambe le squadre, la situazione si sblocca a metà tempo con Zanolli che in controfuga realizza la prima rete piacentina. Sulla successiva espulsione temporanea di Vertua, il portiere causa un rigore che viene trasformato con precisione da Cighetti; termine periodo: 0-2.

Anche nel secondo tempo le squadre faticano a trovare la porta, fino a quando uno svarione difensivo del Piacenza permette a Di Rocco di realizzare la prima rete bresciana e subito dopo di raddoppiare portando la partita in pareggio; Risposta immediata degli ospiti che grazie a Cighetti in superiorità numerica si riportano in avanti chiudendo in vantaggio anche la seconda frazione di gioco, 2-3 a fine tempo.

G.A.M. Team vende cara la pelle, il terzo tempo riparte con grande intensità e l’arbitro Tornese ha il suo da fare per tenere a bada le due formazioni; il pareggio di Tira arriva all’inizio del tempo grazie ad una cannonata tiro da fuori area, la risposta piacentina non si fa attendere e dopo meno di un minuto Zanolli  risponde allo stesso modo. Sul 3 a 4 il Piacenza è di nuovo in gol con Branca, i ragazzi di Guerrato reagiscono colpendo gli emiliani per due volte consecutive, l’autore è Paolo Sedaboni che trova due gol fotocopia, solo, sulla linea dei 2 metri. Al pareggio dei bresciani c’è la replica in superiorità numerica di Alessio e il nuovo pari di Gosio che realizza anche lui in superiorità numerica. Raggiunto il pareggio proprio allo scadere del terzo tempo, i bresciani si caricano ed in soli 45 secondi, prima con una mezza controfuga conclusa da Gosio, poi con una bella rovesciata inventata da Boccali infilano due volte la porta degli ospiti.

La reazione G.A.M. Team gela la tribuna del Palablu, grande tensione e soprattutto grande carica da parte dei bresciani che vogliono portare a casa la gara e ripartono con grande grinta in un quarto tempo sudatissimo che costringe agli straordinari anche l’arbitro Tornese, a 4 minuti dalla fine Frassoni viene espulso, il fischio dell’arbitro non è chiaro e il giocatore resta in acqua, da regolamento l’arbitro fischia il rigore che viene ben trasformato da Bianchi; la decisione arbitrale spiazza G.A.M. Team che scoraggiata dopo soli 22 secondi subisce il gol del pareggio ad opera di Alessio in controfuga. A 3 minuti dal termine i bresciani si riportano in vantaggio grazie a Frassoni che realizza in velocità, G.A.M. Team torna a sperare, ma tra colpi bassi da entrambe le parti, ma ad un minuto e ventisette alla fine del match arriva la rete di Fanzini in superiorità numerica, è di nuovo pareggio. Il Palablu si infiamma e l’arbitro ha il cartellino facile, Gosio commette fallo, Piacenza chiama il timeout, riparte e arriva una pretenziosa espulsione ai danni del centrala G.A.M. Team Vertua, all’ennesimo assalto degli ospiti Saviano sceglie di fermare il gioco con un fallo tattico e rimedia un’altra espulsione che costringe la squadra di casa a giocare con due uomini in meno gli ultimi 5 secondi di gara, è qui che il piacentino Merlo diventa il protagonista della serata grazie al gol realizzato a 4 secondi dalla fine che porta i 3 punti a Piacenza, termina 9 a 10.

 

Matteo Guerrato è schietto a termine gara:
“Un arbitraggio nebuloso ha mandato in confusione le squadre a più riprese, due rigori contro non sono mai piacevoli e il parapiglia dei minuti finali del match poteva essere meglio governato, è un peccato perché abbiamo giocato davvero bene, meritavamo sicuramente di più, è stata una partita nervosa alla quale abbiamo risposto bene; la classifica non riflette assolutamente il valore di questa squadra.
Sabato prossimo affronteremo l’Aquatica a Torino e le decisioni arbitrali della partita con Piacenza renderanno tutto più difficile, senza contare che una trasferta giocata alle 18:00 mette i bastoni tra le ruote anche a chi tra i nostri giocatori ha impegni di lavoro, sarà inevitabilmente una rosa molto rimaneggiata, staremo a vedere.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ULTIME NEWS

ULTIME NEWS

Tutte le immagini sono da ritenersi esemplificative

G.A.M. Team s.r.l. – P.IVA n. 03290090178 – PEC gamteam@legalmail.it – Tutti i diritti riservati